Audi: dal 2026 nuovi modelli solo elettrici, stop termico dal 2033

·3 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 26 ago. (askanews) - Dal 2026 Audi lancerà solo nuovi modelli full electric, mentre la produzione di motori a combustione interna terminerà entro il 2033. Sono i cardini del piano Vorsprung 2030 che punta a creare un "ecosistema" che integri mobilità a zero emissioni e guida autonoma con l'obiettivo di ampliare il portfolio dei servizi post-vendita, includendo hardware e software predittivi. La sostenibilità sarà parte integrante dei processi gestionali per conquistare la leadership in materia di sostenibilità, responsabilità sociale e innovazione tecnologica.

"Il piano Vorsprung (Avanguardia) 2030 consentirà ad Audi di affrontare e vincere le sfide del futuro. I cambiamenti all'interno della società si stanno susseguendo a un ritmo vertiginoso. Ecco perché acceleriamo la nostra trasformazione", ha dichiarato Markus Duesmann, Ceo di Audi.

Oltre alla mobilità elettrica e autonoma, i pilastri della strategia del gruppo Volkswagen poggiano sui servizi digitali, l'espansione della connettività e il ricorso ai sistemi operativi progettati internamente. Cariad, la divisione che riunisce le competenze software del gruppo Volkswagen, svolge un ruolo chiave nell'ambito della strategia 2030: entro il 2025, svilupperà una piattaforma software per tutto il gruppo, con un sistema operativo e una connessione cloud per tutti i brand. "La piattaforma software E3 2.0 fungerà da catalizzatore per le sinergie e le innovazioni future, inclusa la guida autonoma", ha spiegato Markus Duesmann. Cariad si occuperà dello sviluppo tecnico del software, mentre l'integrazione a bordo dei veicoli verrà affidata ai singoli brand.

Nel laboratorio Audi Denkwerkstatt, di Berlino, la casa dei quattro anelli porterà avanti lo sviluppo di progetti per la mobilità del futuro elettrica e connessa mentre l'Audi Production Lab che si avvale di una rete di istituti, start-up e fornitori lavorerà sull'efficientamento della produzione, mentre Neckarsulm avrà il ruolo di stabilimento pilota per la trasformazione digitale 4.0 grazie alle soluzioni IT di Amazon Web Services, Sap e Capgemini.

Fra i mercati la Cina avrà un ruolo cruciale. Audi amplierà la gamma di veicoli elettrici Bev prodotta localmente. A Changchun, sede della joint venture Faw-Volkswagen, dove Audi realizza auto da oltre 30 anni, saranno assemblati 12 modelli entro la fine del 2021. Le prime vetture nate dalla collaborazione con il secondo partner cinese, Saic Volkswagen, debutteranno sul mercato nel 2022 e saranno commercializzate attraverso la rete di Concessionarie Faw-Volkswagen. Audi prevede che la domanda premium cresca sino a 4,5 milioni di unità all'anno entro il 2030: nel 2020, sono stati venduti 3,1 milioni di veicoli, mentre la quota di mercato delle vetture elettriche potrebbe passare dall'attuale 10% sino al 40% entro la fine del decennio.

"Fedele al motto 'In Cina per la Cina', Audi è concentrata sulle esigenze specifiche dei clienti del più grande mercato automobilistico mondiale. Affronteremo le sfide del futuro insieme ai partner Faw e Saic", ha affermato Werner Eichhorn, presidente di Audi China. Ad oggi, Audi ha consegnato oltre 7 milioni di veicoli sul mercato cinese. Nel 2020, la casa dei quattro anelli ha venduto 727.358 vetture, mentre nel primo semestre 2021 le immatricolazioni sono state 418.749.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli