Aumentano i costi del carburante in Italia

·2 minuto per la lettura
prezzi benzina
prezzi benzina

I prezzi della benzina raggiungono costi sempre più alti. L’Unione Nazionale Consumatori ha voluto calcolare l’impatto dei rincari avvenuti nell’ultimo anno, fino alla data del 9 Marzo 2021. Il presidente, Massimiliano Dona, ha affermato che considerando gli ultimi 365 giorni l’aumento è stato “ad autovettura pari a 130 euro all’anno per la benzina e 123 euro per il gasolio”.

Se si prende in considerazione la data del 9 Novembre 2020, ovvero prima che scattassero i rincari, il balzo è piuttosto evidente: 12,4% per la benzina e del 13,8% per il gasolio. Su un pieno di 50 litri l’aggravio è di 8 euro e 57 cent per la benzina e 8 euro e 62 cent per il gasolio. “Su base annua è pari a una mazzata ad autovettura pari a 206 euro all’anno per la benzina e 207 euro per il gasolio” continua Dona “Ora è più che reale il rischio di una risalita prematura dell’inflazione, a fronte di una crisi economica ancora profonda e drammatica, con incrementi dei prezzi dei beni trasportati su gomma”.

L’aumento costante del prezzo della benzina potrebbe avere presto delle ripercussioni sugli altri beni. Il presidente del Codacons, infatti, Carlo Rienzi fa presente come ad oggi “il rischio dell’andamento al rialzo dei prezzi di benzina e gasolio produca nelle prossime settimane rincari generalizzati per ortofrutta e alimentari, beni che, come noto, viaggiano su gomma, e avrà ricadute negative su tutto il comparto dell’energia, con inevitabili aggravi di spesa per i consumatori”.

Prezzi benzina

Secondo l’elaborazione di Quotidiano Energia dei dati comunicati dai gestori all’Osservaprezzi carburanti del Mise, emerge un quadro piuttosto chiaro sui prezzi medi nazionali. La benzina in modalità self, ha un prezzo medio di 1,562 euro al litro, mentre il prezzo medio del diesel è a 1,433 euro/litro. Per quanto riguarda il servito, il prezzo medio della benzina è 1,702, quello del diesel è 1,576.