Aumentano le richieste di lavoro per i controllori di Green Pass

·1 minuto per la lettura
Green pass
Green pass

L’introduzione dell’obbligo di Green Pass sta generando un boom di richieste di lavoro. Servono dei controllori del certificato verde.

Controllori di green pass: boom di offerte di lavoro

Il 15 ottobre è alle porte ed entrerà in vigore l’obbligo di Green pass per tutti i lavoratori. Questo sta inevitabilmente creando una divisione nel mondo del lavoro. In estate era già stato reso obbligatorio per accedere a locali al chiuso, musei, sagre, cinema, teatri e altri luoghi. Per ottenere il certificato bisogna vaccinarsi, sottoporsi ad un tampone o essere guariti dal Covid nei sei mesi precedenti. Questo obbligo sta generando anche una forte domanda, con un vero e proprio boom di richieste di lavoro. Ci sono moltissimi annunci per la ricerca di controllori di Green pass.

Controllori di green pass: gli annunci di lavoro

Moltissime aziende che si occupano di sicurezza stanno cercando controllori di Green pass. La figura è particolarmente richiesta nel Trevigiano. Ci sono diverse posizioni aperte con contratto determinato e orario di lavoro part-time, con una paga tra i 500 e i 600 euro. La maggior parte degli annunci richiede “personale serio e affidabile a cui affidare il compito di controllo accessi e adeguata verifica del Green pass“. Ovviamente non richiedono esperienza, ma solo voglia di lavorare.

Controllori di green pass: la mansione

La mansione richiede flessibilità e disponibilità a lavorare su turni. Richieste anche buone capacità di relazione. I candidati ideali devono avere voglia di lavorare, essere persone serie e affidabili e con un’ottima condotta morale. L’attività da svolgere è quella di controllare il Green pass ai lavoratori.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli