Aumento prezzo dei biglietti della metro: scoppia la protesta in Cile

scontri metro cile

Sebastian Pinera, il presidente del Cile, ha dichiarato lo stato di emergenza in due comuni e due province della regione di Santiago dopo gli scontri contro l’aumento del prezzo dei biglietti della metro. I manifestanti, infatti, ha dato il via a una protesta violenta: si sono verificati incendi in cinque stazioni. In un video diffuso dal ministero inoltre, si notano i danni alle scale mobili e l’incendio scoppiato nella stazione di Cummis. La scena è accompagnata da slogan e disordine generale.

Scontri in Cile: aumento biglietto metro

Nella serata di venerdì 18 ottobre i pompieri sono stati impegnati a domare i numerosi incendi scoppiati nelle stazioni della metro di Santiago del Cile: il rincaro sui pressi dei biglietti ha scatenato il caos. Il presidente Pinera, alla televisione locale, ha annunciato lo stato di emergenza in due comuni e due province per i “gravi e ripetuti attacchi”.

La compagnia dei trasporti, inoltre, ha reso noto che la rete metropolitana rimarrà chiusa per i gravi danni subiti. Da quanto si apprende, inoltre, la protesta continua da una settimana.