Auostrade, Conte: revoca? Iter in corso, non faremo sconti

Afe

Roma, 28 dic. (askanews) - Nel procedimento per l'eventuale revoca della concessione ad Autostrade per l'Italia "ora non mi sento di dire che l'esito sarà questo, ma non facciamo sconti a nessun privato, tuteliamo l'interesse pubblico". Lo ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, nella conferenza stampa di fine anno.

"Per le concessioni autostradali ad Aspi - ha ricordato - c'è un procedimento in corso, confidavo di poter completare l'istruttoria entro il mese, slitteremo di un po' ma siamo in dirittura finale. Nel milleproroghe avete visto che c'è una norma che riguarda tutti i concessionari e abbiamo eliminato privilegi inaccettabili, perchè c'era una sperequazione nelle convenzioni e alcune erano sproporizionate nei vantaggi ai privati rispetto agli svantaggi al pubblico".

Il rapporto della Corte dei Conti, ha detto ancora, è stato "scioccante e inaccettabile. Con la massima serenità concluderemo il procedimento, non siamo indecisi o incerti, è un procedimento complesso, dobbiamo avere la sicurezza di tutelare l'interesse pubblico e le casse dello Stato, lo porteremo a termine con rigore perchè 43 morti rivendicano giustizia".