Ausilio al Barcellona: "Lautaro non è in vendita, via solo pagando la clausola"

Dopo settimane di voci provenienti dalla Spagna che vogliono Lautaro Martinez sempre più vicino al Barcellona ecco la posizione ufficiale dell'Inter.

Piero Ausilio, intervistato da 'Sky Sport', frena decisamente sulla cessione dell'attaccante argentino e pone condizioni chiare ai blaugrana.

"Lautaro? Non lo vendiamo. Solo una strada può portarlo lontano dall’Inter: pagare la clausola rescissoria. Questa clausola è impegnativa, ha delle scadenze anche economiche ben precise. E' una clausola che scade i primi giorni di luglio quindi non è che durerà per tantissimo tempo”.

Il Barcellona però, alle prese come tutti i club con una pesante crisi economica causa Coronavirus, difficilmente potrà versare 111 milioni di euro cash e per questo sta cercando di inserire nell'affare alcune contropartite tecniche. Soluzione questa che a quanto pare non interessa all'Inter.

Il direttore sportivo nerazzurro infine ammette i contatti col Barcellona ma chiarisce ancora come l'Inter non sia intenzionata a fare sconti.

"Contiamo su Lautaro per il futuro. Ha ancora due anni di contratto con l’Inter. I giocatori più importanti l’Inter non ha intenzione di cederli, ma di tenerli e di rafforzarsi eventualmente sul mercato e questo vale anche per Lautaro. Barça? Molte società ci hanno contattato per affrontare il tema di Lautaro. Fra queste quella più decisa è il Barcellona: con loro abbiamo un rapporto amichevole e cordiale ma gli abbiamo detto che non è in vendita. Se il Barça vuole Martinez, deve pagare la clausola e basta: mi sembra di esser stato chiaro".