In Australia è finito l'incubo di "Cleo". La bambina di 4 anni è stata ritrovata

·1 minuto per la lettura

AGI - La bambina di quattro anni scomparsa più di due settimane fa da un campeggio in Australia è stata ritrovata sana e salva. Lo ha annunciato la polizia, come riportano i media locali. La piccola Cleo Smith è stata ritrovata dagli agenti, chiusa in una casa a Carnarvon, a meno di un'ora di auto dal luogo dove era scomparsa. Un uomo del posto è in stato di fermo. La bambina è stata subito riportata dai genitori. 

GUARDA ANCHE - Scomparsa Denise Pipitone, le rivelazioni del parroco

Cleo era scomparsa il 16 ottobre nel campeggio di Blowholes Shacks a Macleod, a Nord di Perth, nell'Ovest dell'Australia. Sua madre, Ellie Smith, era stata l'ultima persona ad averla vista: la figlia si era svegliata all'una e mezza di notte e aveva chiesto dell'acqua prima di tornare a dormire. La mattina, Cleo e il suo sacco a pelo erano scomparsi e si è pensato subito a un rapimento

Le autorità australiane avevano offerto un milione di dollari australiani (pari a circa 643 mila euro) in ricompensa a chi avesse fornito informazioni decisive per il ritrovamento di Cleo. La notizia che la piccola è sana e salva e con la sua famiglia è stata accolta con gioia dal premier australiano, Scott Morrison, che l'ha definta "stupenda". "Le nostre preghiere sono state esaudite", ha twittato il primo ministro, "grazie ai tanti agenti di polizia coinvolti nelle ricerche e nel sostegno alla famiglia". 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli