Australia, bambino di 8 anni con problemi respiratori: la causa era un corpo estraneo

bimbo australia
bimbo australia

Questa storia incredibile arriva dall’Australia, dove il piccolo Marley Enjakovic di soli 8 anni conviveva da tempo con tosse, conati di vomito e problemi respiratori cronici. I medici, per circa due anni, non sono stati in grado di stabilire una diagnosi corretta: la scoperta è arrivata nella giornata di ieri.

Australia, bambino di 8 anni con problemi respiratori: la causa era un corpo estraneo

Erano ormai due anni che Marley non riusciva a mangiare e bere senza avere dei conati di vomito o della tosse. La notte faticava a dormire e per lui respirare era quasi un’impresa. I genitori lo hanno portato a visitare diverse volte, ma nessuno dei medici era mai riuscito a capire che cosa avesse. Nella giornata di ieri, però, ecco la scoperta. Il problema di Marley era un corpo estraneo ingerito quando aveva solo 3 anni: si tratta di un piccolo fiore di plastica. I chirurghi del Royal Children’s Hospital di Melbourne hanno operato d’urgenza il bambino, rimuovendo il fiore dalle vie respiratorie di Marley.

La storia di Marley: parla la madre del bambino

A commentare questa incredibile scoperta è stata per prima la madre di Marley, Skye, che lancia un appello a tutti i genitori del mondo: “La scoperta mi ha ovviamente sconvolto, ma anche sollevato. Tutti questi anni, senza mai avere una risposta, per la nostra famiglia sono stati drammatici. Temevo che avesse una patologia rara, magari congenita, sin dalla nascita. Voglio lanciare un appello agli altri genitori: tenete sempre d’occhio i vostri figli e se sospettate che ci sia qualcosa che non va, fate tutto il possibile per capire la verità. Ora sono più felice che mai di avere mio figlio con me.”