Australia: illegali rivendicazioni Cina in Mar cinese meridionale

Mos

Roma, 25 lug. (askanews) - L'Australia ha formalmente respinto le rivendicazioni territoriali nel Mar cinese meridionale della Cina in una dichiarazione alle Nazioni unite.

Secondo Canberra, le rivendicazioni di Pechino "non hanno base legale". La Cina rivendica qualcosa come l'80 per cento del Mar cinese meridionale, un tratto di Ocrano Pacifico che al centro di una vertenza territoriale che coinvolge diversi paesi della regione. (Segue)

Il nostro obiettivo è quello di creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano interagire tra loro sulla base di interessi e passioni comuni. Per migliorare l’esperienza della nostra community abbiamo sospeso temporaneamente i commenti agli articoli.