Australia, la piccola Cleo è stata ritrovata

·2 minuto per la lettura
Cleo Smith (Getty Images)
Cleo Smith (Getty Images)

È stata ritrovata "sana e salva" Cleo Smith, la bambina australiana di 4 anni scomparsa il 16 ottobre scorso mentre era in campeggio con i suoi genitori. La piccola, ha spiegato la polizia, era in una stanza chiusa a chiave di una casa a Carnarvon, nell'Australia occidentale, vicino a dove era stata vista l'ultima volta 18 giorni prima. Un uomo di 36 anni è stato arrestato.

VIDEO - Ritrovata la bimba di 4 anni scomparsa in Australia

La polizia ha raccontato di aver forzato l’ingresso della casa in cui si trovava la bambina intorno all’una di notte. “Uno degli agenti l'ha abbracciata e le ha chiesto 'come ti chiami?’”, ha detto il vicecommissario Col Blanch. La piccola ha risposto: "Mi chiamo Cleo”. 

Gli agenti hanno arrestato un uomo, che in queste ore è sotto interrogatorio. Si tratta di un 36enne senza alcun legame con la famiglia della piccola, come ha riferito il commissario Chris Dawson della polizia dell'Australia occidentale.

GUARDA ANCHE - Scomparsa Denise, rivelazione shock dell'ex pm

La mamma di Cleo Smith: “La nostra famiglia è di nuovo completa”

Poco dopo il ritrovamento, Cleo ha potuto riabbracciare i suoi genitori. "La nostra famiglia è di nuovo completa", ha scritto sua madre Ellie su Instagram, pubblicando una foto della figlia. 

La polizia non ha fornito altri dettagli sulle circostanze esatte della scomparsa di Cleo o su come è stata trovata. “Avevamo seguito molti indizi e siamo arrivati a una casa privata", ha detto Dawson alla radio Abc. 

La polizia aveva offerto una taglia di un milione di dollari australiani (750mila dollari Usa) per qualsiasi informazione che potesse aiutare a localizzare la bambina. “Questo è il risultato che tutti abbiamo sperato e per cui abbiamo pregato", ha detto il vicecommissario Col Blanch. 

Le ricerche per trovare Cleo sono state seguite da tutto il Paese. Molti australiani hanno espresso la loro gioia sui social network. “Che notizia meravigliosa, le nostre preghiere sono state ascoltate”, ha scritto anche il primo ministro Scott Morrison.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli