Australia, "mea culpa" di premier Morrison su gestione incendi -4-

Ihr

Roma, 12 gen. (askanews) - Il governo di Morrison è stato accusato di non aver fatto abbastanza per affrontare il cambiamento climatico, che secondo gli esperti potrebbe aumentare l'intensità, la frequenza e la portata degli incendi.

Ma nell'intervista, il premier australiano ha difeso l'approccio del suo governo, che secondo lui ha tenuto conto dell'effetto del cambiamento climatico sugli incendi boschivi.

"Abbiamo estati più lunghe, più calde e più asciutte", ha detto il Primo ministro. "Questo è ovviamente influenzato dai più ampi cambiamenti climatici". Quanto al suo piano per ridurre le emissioni di carbonio, Morrison ha insistito sul fatto che il suo governo fosse sulla buona strada per "raggiungere e battere" i suoi obiettivi.