Australia, Morrison: Ancora situazione critica negli Stati dell'est

Pie

Roma, 10 gen. (askanews) - L'Australia si prepara ad un'altra giornata di incendi con temperature elevate e forti venti previsti. Il primo ministro Scott Morrison, si legge sul sito della Bbc, ha avvertito che venerdì sarà "una giornata difficile negli Stati dell'Est". Le autorità hanno esortato le persone in alcune parti del Victoria a lasciare le loro case o a rischiare di rimanere intrappolate. Gli incendi nel Paese hanno distrutto più di 10,3 milioni di ettari di terreno negli ultimi mesi. Almeno 27 persone sono morte da settembre.

"Siamo molto lontani dalla fine di questa crisi e di questo disastro" ha detto Morrison aggiungendo che due navi rimangono al largo delle coste del Nuovo Galles del Sud (NSW) pronte ad evacuare le città se necessario. Più di cento incendi stanno ancora bruciando lungo il confine tra NSW e Victoria. Le temperature nel Victoria potrebbero raggiungere i 40°C in alcune parti dello stato, incluso il Gippsland orientale che ha già visto enormi incendi. Tuttavia, le temperature non dovrebbero essere così alte come lo scorso fine settimana.

Daniel Andrews, premier di Victoria, ha detto che i residenti che scelgono di rimanere in zone ad alto rischio metterebbero a rischio la loro sicurezza. Nel NSW, il Corpo dei Vigili del Fuoco Rurale dello Stato ha messo in guardia contro "pericoli di incendio molto alti, gravi ed estremi". Gli incendi nello stato hanno distrutto circa 1.000 case dall'inizio del 2020.

Il governo del NSW ha stanziato un miliardo di dollari (524 milioni di sterline) per aiutare a ricostruire le città distrutte dagli incendi. Il finanziamento si aggiunge ai 2 miliardi di dollari annunciati dal governo federale.

A Kangaroo Island, nel South Australia, la città di Kingscote è stata isolata dagli incendi. Le strade fuori dalla città sono chiuse e alcune persone hanno passato la notte a dormire vicino al bordo dell'acqua. Si stima che 25.000 koala siano rimasti uccisi quando le fiamme hanno devastato Kangaroo Island la settimana scorsa.

L'Australia ha visto il suo anno più caldo e più secco nel 2019 ha detto giovedì il Bureau of Meteorology. Le autorità hanno avvertito che gli enormi incendi, stimolati dalle alte temperature, dal vento e da una siccità di tre anni, persisteranno fino a quando non ci saranno piogge consistenti.