Australia, scoperta l'orma di dinosauro più grande al mondo

Con i suoi 1,75 metri di grandezza, l’orma ha battuto il record di 106 centimetri stabilito a luglio 2016. (Credits – Twitter)

Un’impronta lunga ben 1,75 metri, cioè come una persona di media statura. Che appartiene a un dinosauro ed è l’impronta più grande mai trovata al mondo. E’ successo vicino a Broome, nella penisola di Dampier in Australia, dove è stata trovata l’impronta di dinosauro più grande del mondo.

Con i suoi 1,75 metri di grandezza, l’orma ha battuto il record di 106 centimetri stabilito a luglio 2016 dalla traccia rinvenuta in Mongolia, nel deserto del Gobi, dai ricercatori della Okayama University of Science. Secondo il team che l’ha scoperta, un gruppo di paleontologi della University of Queensland e della James Cook University, la traccia recuperata a sud di Cable Beach appartiene a un sauropoda alto circa 5,4 metri e vissuto pressappoco 140 milioni di anni fa.

E anche questo, per l’Australia, è un record, visto che la datazione ne fa la più antica impronta tra quelle mai ritrovate in Australia. Ma la penisola di Dampier è una fonte inesauribile per i ricercatori, che negli ultimi anni hanno ritrovato tantissime orme che, secondo i paleontologi, appartengono a ben 21 diversi tipi di dinosauri. Steve Salisbury, paleontologo presso l’Università di Queensland, ha detto all’ABC News: “Ci sono migliaia di tracce, tra queste circa 150 possono essere con sicurezza suddivise in 21 diverse orme, appartenenti a quattro distinte razze di dinosauri”.

Salisbury ha continuato: “Abbiamo ritrovato diverse tracce in quella zona che sono lunghe circa 1,7 metri. Cioè di dimensioni tali che la maggior parte delle persone sarebbero in grado di entrarci completamente, e indicano che gli animali che le hanno lasciate erano probabilmente alte attorno al 5,3 per 5,5 metri a livello dell’anca, il che è un dato enorme”.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità