Australia, scoperta scientifica per bloccare l'infezione COVID-19 e le sue varianti con anticorpi

I ricercatori australiani hanno identificato i nanobodies neutralizzanti che bloccano il virus SARS-CoV-2 dall’entrare nelle cellule in modelli preclinici: la scoperta apre la strada a ulteriori indagini sui trattamenti a base di anticorpi a dominio singolo per COVID-19. Gli anticorpi sono proteine ​​chiave per combattere le infezioni nel nostro sistema immunitario e le terapie anti-Covid si basano sulla loro capacità di legarsi a una proteina coinvolta nella malattia. Negli alpaca sarebbero stati rintracciati anticorpi efficaci anche contro le varianti. Un gruppo di alpaca nella regione del Victoria è stato immunizzato con una parte sintetica e non infettiva della proteina “spike” SARS-CoV-2: ciò ha consentito loro di generare nanobodies contro il virus SARS-CoV-2: da qui si estrarranno le sequenze geniche che codificano gli anticorpi che meglio si legano alla proteina Spike (Foto: Shutterstock - Music: "Summmer" from Bensound.com)