Australia, Wwf: anche con la pioggia l'emergenza non è finita -3-

Ihr

Roma, 18 gen. (askanews) - Vita marina. L'acqua dei fiumi viaggia verso il mare: la cenere e la fuliggine che finiscono nei corsi e nei bacini d'acqua, una volta che questi sedimenti arrivano agli oceani può avere impatti anche sulla fauna marina. Infatti il materiale più fine può occludere le vie respiratorie o branchiali e di alimentazione degli organismi filtranti come cozze, spugne e coralli.

A rischio anche i ghiacciai. Fra i ghiacciai a rischio ci sono quelli neozelandesi, che si stanno tingendo di color grigio-arancio a causa delle ceneri e dei fumi trasportati dal vento. Un processo che non impatta solo il paesaggio, ma ha un grave ruolo nell'accelerare il loro scioglimento, già in corso a causa del riscaldamento globale in atto. Il fenomeno, oltre a essere visivamente drammatico, rappresenta un rischio concreto per la sopravvivenza dei ghiacciai stessi. La colorazione più scura, infatti, favorisce l'accumulo di calore e di conseguenza lo scioglimento del ghiaccio. (Segue)