Australia, Wwf: anche con la pioggia l'emergenza non è finita -5-

Ihr

Roma, 18 gen. (askanews) - "Già nel 2009 gli scienziati avevano previsto che sarebbe aumentato moltissimo il rischio incendi collegato al cambiamento climatico - conclude Galaverni -. Quello che ci dice la scienza è un fatto, sta a noi decidere se perseverare nelle scelte che portano danni a tutti, non solo a chi le compie. Il cambiamento climatico è globale e non risparmia nessuno. E l'Italia, che è al centro del Mediterraneo, è particolarmente esposta al caos climatico: l'incremento medio delle temperature nella nostra regione è stato superiore all'incremento medio del pianeta. Quello che sta accadendo in Australia, ed è accaduto in Amazzonia, in Siberia, California, potrebbe domani succedere anche da noi".