Australian Open, esordio ok per Berrettini. Eliminato Fognini

·1 minuto per la lettura

Parte col piede giusto agli Australian Open l'avventura di Matteo Berrettini, sconfitta invece per Fabio Fognini. Sono i primi verdetti che arrivano dal cemento di Melbourne dove è iniziata la prima prova stagionale dello Slam. Berrettini ha dovuto lottare non poco per superare lo statunitense Brandon Nakashima, n.68 Atp, piegato 4-6, 6-2, 7-6 (7-5), 6-3, dopo 3 ore e dieci minuti di gioco.

La sorpresa in negativo è il ko al primo turno di Fognini che ha ceduto 6-1, 6-4, 6-4 all’olandese Tallon Griekspoor. Il ligure, n.32 del mondo, alla presenza numero sedici in tabellone con quattro qualificazioni agli ottavi (2014, 2018, 2020 e 2021), dopo aver ceduto il primo set ha provato a recuperare ma si è dovuto arrendere al gioco aggressivo del suo rivale n.62 del ranking.

"Non mi sentivo bene con lo stomaco. È stato davvero difficile giocare, soprattutto nel terzo e quarto set. Stavo giocando una gran partita contro Brandon... Mi sono detto che dovevo lottare e fare del mio meglio e alla fine ho vinto. Sono veramente felice" le parole di Berrettini dopo il successo contro Brandon Nakashima.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli