In Austria c'è un boom di contagi, oltre 400 le persone in terapia intensiva

·1 minuto per la lettura

AGI - In Austria resta elevato il numero di contagi da Covid-19 ed aumentano i pazienti ricoverati in terapia intensiva che ad oggi sono 403 (incremento di 86 rispetto a sette giorni fa). Nei Laender austriaci da ieri vige la 'regola delle 2G', ovvero essere vaccinati o guariti nei sei mesi. Solo sul lavoro vale ancora la 'regola 3G' che prevede i tamponi rapidi e molecolari. Oggi i ministeri della Salute e dell'Interno hanno riportato nel bollettino 7.712 nuovi casi in 24 ore per un dato leggermente inferiore a quello dello scorso fine settimana ma comunque sempre molto elevato.

Da quando è stata introdotta la 'regola delle 2G', forte è stato l'incremento di persone che si sono recate pressi i centri vaccinali. Il maggior numero di vaccinazioni si è registrato a Vienna con 12.412 inoculazioni nella giornata di ieri.

Ad oggi in Austria il 64,6% della popolazione ha un certificato vaccinale, quasi 49.000 in più rispetto alla settimana precedente. Il Land da considerarsi più immunizzato è il piccolo Burgenland con il 72% mentre quello più basso resta l'Alta Austria con meno del 60%. Nella giornata di ieri sono decedute 39 persone a seguito del coronavirus facendo salire a 11.554 vittime da inizio pandemia. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli