Austria, cancelliere Kurz si dimette

·1 minuto per la lettura

Il cancelliere austriaco Sebastian Kurz si dimette di fronte alla crisi provocata dall'apertura d'indagine per corruzione nei suoi confronti. L'annuncio di Kurz è arrivato con una breve dichiarazione alla stampa. Al suo posto andrà il ministro degli Esteri Alexander Schallenberg. Kurz ha ribadito di considerarsi innocente, ma ha dichiarato di dimettersi per il bene del Paese. "Il nostro partner di coalizione ha adottato una posizione chiara nei miei confronti", ha affermato il leader del partito popolare OeVp, riferendosi ai Verdi. Per questo si è creata "una situazione senza uscita", ha affermato il cancelliere, dichiarando di voler "anteporre l'interesse del paese al mio" e lanciare un appello "alla stabilità e la responsabilità". In un momento in cui "la pandemia non è ancora finita, la crisi economica sta facendosi sentire, sarebbe irresponsabile una deriva di caos nei prossimi mesi".

Kurz si dimette prima del voto di sfiducia di martedì, che rischiava di far cadere il governo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli