Austria e Germania, il carbone torna di moda: il disappunto degli ambientalisti

Torna necessariamente di moda il carbone.

A causa della drastica diminuzione delle forniture di gas dalla Russia, il carbone è improvvisamente di nuovo richiesto in Austria e Germania.
Per evitare carenze energetiche, la centrale di Mellach, a sud della città di Graz, in Austria, si sta preparando a produrre elettricità con il carbone.
L'ultima volta che questa fonte di energia è stata utilizzata nella centrale è stata alla fine di marzo 2020.

La ministra austriaca dell'Ambiente, Leonore Gewessler: 
"Stiamo aggiornando questa centrale per farla funzionare di nuovo a carbone, in modo che in caso di emergenza, ad esempio in caso di interruzione della fornitura, questa centrale possa essere utilizzata di nuovo. Ora è in corso la conversione. Ecco perché è importante prendere una decisione adesso. In ogni caso, ci vorranno alcuni mesi per l'aggiornamento tecnico e per l'approvvigionamento".

Screengrab
La ministra austriaca dell'Ambiente, Leonore Gewessler. - Screengrab

Anche il ministro dell'Economia tedesco Robert Habeck - come il ministro dell'Ambiente austriaco, membro del partito dei Verdi - vuole tornare temporaneamente alle centrali elettriche a carbone.

Con grande disappunto dei gruppi ambientalisti.

"Fridays for Future" ha twittato che il governo tedesco ha evidentemente deciso di sacrificare i villaggi della Renania - che rischiano di essere rasati al suolo - per far posto alle centrali a carbone e di aver abbandonato il limite di 1,5 gradi, necessario per fermare il riscaldamento globale.

Habeck ha affermato che il ritorno al carbone è amaro, ma puramente necessario in questa situazione di emergenza.

Lo stesso ministro tedesco dell'Economia ha dichiarato che l'obiettivo, ora, è quello di riempire gli impianti di stoccaggio del gas, per essere preparati all'inverno, e ridurre consapevomente il consumo generale di energia.

Screengrab
"Lutzerath resta", - Screengrab
Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli