Austria, lockdown totale da lunedì: obbligo vaccinale per tutti da febbraio

·1 minuto per la lettura
austria lockdown totale
austria lockdown totale

Il cancelliere Alexander Schallenberg ha annunciato che l’Austria tornerà in lockdown totale da lunedì e che da febbraio tutti i cittadini saranno obbligati a vaccinarsi. Le restrizioni da zona rossa varranno sia per i vaccinati che per i non vaccinati e dureranno al massimo 20 giorni: dal 13 dicembre interesseranno invece solo le persone che non si sono immunizzate.

Austria torna in lockdown totale

Come ha affermato Schallenberg, si tratta dell’unica opzione per arginare il più possibile la quarta ondata di Covid che da settimane sta investendo il paese. Oltre al lockdown, lo stesso ha annunciato che dall’1 febbraio del 2022 sarà imposto l’obbligo vaccinale alle persone che a quel giorno non avranno ricevuto alcuna dose di vaccino. Con questa disposizione, l’Austria diventa il primo paese dell’Unione Europea ad imporre ai suoi cittadini l’immunizzazione contro il Covid.

Austria torna in lockdown totale per 20 giorni

Durante la conferenza stampa, Schallenberg ha insistito sul fatto che sia necessario evitare una quinta ondata pandemica. Per questo da lunedì 22 novembre 2021 e per i successivi dieci giorni tutte le attività ritenute non essenziali chiuderanno così come le scuole che torneranno in didattica a distanza. Il lockdown per tutti potrà essere prorogato per ulteriori dieci giorni fino ad un massimo di 20, dopodiché inizierà a valere solo per chi non ha ancora effettuato il vaccino.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli