Austria, morto Marko Feingold, portò in salvo 100mila ebrei -2-

Mgi

Roma, 20 set. (askanews) - Feingold - dopo aver ricoperto per breve tempo la carica di presidente della comunità religiosa, appena costituita - gestì con l'organizzazione ebraica di aiuto ai rifugiati Bricha il viaggio di migliaia di "sfollati" in direzione del protettorato britannico della Palestina.

Fra questi vi furono circa 5.000 ebrei che fuggirono in Italia nel 1947 attraverso il passo del Krimml Tauern, dopo le pressioni delle autorità britanniche per chiudere il Brennero ai rifugiati ebrei. In tutto, portò in salvo cir a 100mila ebrei.(Segue)