Austria, Serracchiani: sconfitti gli alleati di Fedriga

Fdm

Trieste, 30 set. (askanews) - "Fedriga non giri la frittata: in Austria i suoi alleati dell'FPÖ hanno preso una sonora lezione e non so quanto gli convenga ricordare la politica del governo Kurz verso l'Italia di Salvini, cui il premier austriaco non ha mai fatto sconti sull'allentamento delle regole fiscali. O forse per Fedriga non è lo stesso Kurz al quale Salvini pochi mesi fa ha risposto a brutto muso che non poteva dare lezioni all'Italia. Sono le contraddizioni del sovranismo, e la Lega ci è finita dentro". Lo afferma la deputata Debora Serracchiani, replicando al presidente del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga, per il quale le elezioni in Austria sono "la testimonianza che è un Paese in cui la democrazia conta ancora qualcosa perché sono andati al voto".

"La democrazia in Italia e in Austria sono e rimarranno salde - aggiunge la parlamentare dem - finché continueremo a essere democrazie liberali in un contesto che ha chiari i riferimenti dei diritti e delle libertà. Cioè se non seguiremo l'esempio di Orban".