Austria, stato acquista casa natale di Hitler per 810mila euro

Ihr

Roma, 5 ago. (askanews) - La Corte suprema austriaca ha finalmente chiuso la "saga" dell'acquisto della casa natale di Adolf Hitler, ponendo fine a una lunga disputa con la famiglia proprietaria. Lo ha annunciato oggi il ministero degli Interni viennese.

La Corte ha avallato in ultima istanza la somma di 810mila euro stabilita in appello per questa casa cittadina gialla del 17esimo secolo situata nel centro di Braunau-am-Inn, al confine con la Germania, dove nacque il Fuehrer nel 1889. L'ex proprietaria dell'edificio aveva ottenuto in primo grado che lo Stato pagasse la somma di 1,5 milioni di euro, importo ritenuto sproporzionato per l'edificio. Il governo aveva inizialmente stimato il valore in 310mila euro.(Segue)