Authority: Pdl e il nodo nomine, si teme 'ordine sparso' in voto segreto

Roma, 5 giu. (Adnkronos) - Le divisioni interne al Pdl si ripercuotono anche sulle nomine per le Authority attese per domani in Parlamento. E il voto segreto, raccontano, non fa altro che rendere il quadro piu' confuso e rischioso per la linea del partito. I candidati indicati da via dell'Umilta' per il consiglio di amministrazione di Agcom, a quanto si apprende, sono l'attuale commissario Antonio Martusciello (ex manager Fininvest) e il tecnico d'area Antonio Preto, ex capo di gabinetto prima ai Trasporti e poi all'Industria alla Commissione europea (con Antonio Tajani) e ora di nuovo all'Europarlamento, mentre per l'Autorita' sulla privacy si punta sul capo dell'Ufficio legislativo del ministero di Giustizia Augusta Iannini, ma in corsa c'e' pure Enzo Savarese (quelli definitivi possono essere comunicati all'ultimo momento, anche via sms).

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno