Autismo, il Trentino non abbandona né le famiglie né i pazienti -2-

Red/Cro/Bla

Roma, 26 lug. (askanews) - La Provincia autonoma di Trento, dopo aver costituito nel 2014 il centro di riferimento per l'autismo, ha continuato ad investire risorse e competenze per affrontare l'inserimento dei bambini e dei ragazzi autistici sia nelle scuole che nel mondo del lavoro, creando percorsi diagnostici terapeutici specifici in rapporto all'età evolutiva, di transizione e dell'età adulta.

L'attuale modello di cura in Trentino è improntato alla presa in carico e alla creazione di percorsi riabilitativi messi in campo attraverso un lavoro congiunto e finalizzato alla presa in carico in modo individualizzato per ogni soggetto, definito in sede di UVM.

(Segue)