In auto bottino da 70 mila euro e cagnolino rubato: 3 arresti -2-

Sav

Roma, 4 ott. (askanews) - Inoltre avevano usato diverse targhe clonate già predisposte con caratteri alfanumerici diversi, applicate con supporto adesivo di volta in volta al veicolo utilizzato, per non renderlo identificabile anche in occasione di transito presso i caselli autostradali, senza corrispondere il pedaggio, o in caso in infrazioni al Codice della strada rilevate da autovelox o tutor.

Per tutti è stata disposta la custodia cautelare in carcere ad Ivrea.

Infine, con particolare stupore, gli agenti hanno trovato nel bagagliaio del veicolo anche una cagnolina. Tramite il microchip di riconoscimento è stata subito identificata anche la piccola "Briciola" che, rubata nell'ultimo raid, è stata riconsegnata ai proprietari, che non si trovavano in casa al momento del furto ed erano quindi ignari della sottrazione della cagnolina.

A seguito di ulteriori accertamenti si è risaliti anche ai proprietari (residenti nelle province di Bergamo e Monza) di tutta la refurtiva recuperata, che è stata riconosciuta ed ai quali verrà, pertanto, riconsegnata nei prossimi giorni.