Auto in fiamme a Los Angeles: morti padre e figlio

Andrea Bullo
Andrea Bullo

Un’auto ha preso fuoco a Los Angeles. Andrea Bullo, ristoratore italiano, e il figlio Dan, di soli 13 anni, hanno perso la vita tra le fiamme.

Auto in fiamme a Los Angeles: morto il ristoratore italiano Andrea Bullo e suo figlio 13enne

Andrea Bullo, ristoratore italiano di 60 anni, e il figlio Dan, di 13 anni, sono morti a Woodland Hills, lungo la Mulholand Drive nel distretto di Los Angeles. I due erano a bordo della loro Mustang, quando un’auto li ha tamponati, scatenando un incendio. Il serbatoio ha preso fuoco ed è esploso. Il conducente dell’altro mezzo ha subito ferite lievi ed è stato portato in ospedale. L’uomo è stato arrestato con l’accusa di guida in stato di ebrezza.

Chi era Andrea Bullo

Andrea Bullo era un ristoratore di Murano, emigrato negli Stati Uniti da 40 anni. Era partito per imparare l’inglese, poi aveva aperto un ristorante. Aveva ricevuto alcune certificazioni all’Ucla Hotel Resturant Management Program e nell’89 era entrato a far parte di Spectrum Food Inc., un gruppo di ristoratori di Los Angeles, San Francisco, Orange County e San Diego. Nel 2001 aveva aperto il Moonshadows Malibu con due amici italiani. Aveva saputo coniugare la cucina veneziana a quella americana, creando un menù davvero unico. 20 anni fa si era sposato ed era padre del piccolo Dan, di 13 anni, morto con lui. Da giovane era stato canottiere nella Virtus Murano e timoniere di un barca multipla che aveva rappresentato il tricolore ai campionati italiani. Tornava in Italia due volte l’anno per andare a trovare la madre. Sarebbe tornato tra qualche settimana per portare la madre negli States in occasione della Festa del Ringraziamento.