Auto: immatricolazioni Ue agosto -19,1%, in primi 8 mesi +11,2%

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 15 set. (askanews) - Nonostante i cali di luglio (-23,2%) e agosto (-19,1%), resta positivo il bilancio del mercato dell'auto europeo nei primi 8 mesi del 2021. Secondo l'Acea, l'associazione dei costruttori europei, le vendite sono aumentate dell'11,2% a 6,8 milioni di immatricolazioni. A guidare la classifica dei principali mercati è l'Italia (+30%), seguita da Francia (+12,8%), Spagna (+12,1%) e Germania (+2,5%).

Battuta di arresto invece a luglio dopo 4 mesi di crescita: le immatricolazioni sono diminuite del -23,2% rispetto a luglio 2020 a 823.949 unità, con forti cali in tutti e quattro i principali mercati: Francia (-35,3%), Spagna (-28,9%), Germania (-24,9%) e Italia (-19,2%). Ad agosto invece la flessione è stata del -19,1% a 622.993 unità, con cali a doppia cifra per il secondo mese consecutivo nei quattro mercati principali: Spagna (-28,9%), Italia (-27,2%), Germania (-23%) e Francia (-15%).

Nel periodo gennaio-agosto crescono le immatricolazioni dei primi due gruppi: Volkswagen +12,7% a 1,8 milioni di unità, con una quota di mercato in aumento al 26,5% dal 26,2%; Stellantis +14,4% a 1,515 milioni di unità, pari a una quota di mercato del 22,3% rispetto al 21,6% dello stesso periodo 2020. In calo del 4,1% invece le vendite del terzo gruppo, Renault, che ha immatricolato 673,500 auto, con una quota di mercato in calo al 9,9% dall'11,5% dello scorso anno.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli