Auto irrompe in un locale e investe un gruppo di soldati: è terrorismo

attentato israele

Un’auto è piombata all’interno di un locale a Gerusalemme e ha investito 14 persone, 12 delle quali erano soldati: per Israele si tratta di un atto terroristico. L’attacco è avvenuto nella notte in una delle zone della movida notturna della Città Santa. L’investitore si è subito dato alla fuga dopo aver investito i soldati: è caccia all’uomo. Sul posto si sono precipitati i mezzi di soccorso, le ambulanze, le forze dell’ordine. Sono in corso le opportune indagini.

Gerusalemme, auto contro locale

Paura nella notte fra il 5 e il 6 febbraio a Gerusalemme: un’auto ha fatto irruzione in un locale della movida notturna della Città Santa. Da quanto si apprende dalla primissime informazioni, l’autista avrebbe investito un gruppo di 14 persone. Dodici di queste erano soldati della Brigata Golani: uno di loro è rimasto ferito in modo grave ed è stato subito soccorso dal personale medico che lo ha trasferito in ospedale. Secondo la Polizia, giunta rapidamente vicino al bar nel quale è avvenuto il folle episodio, si tratterebbe di un atto terroristico. L’attentatore, però, si sarebbe dato rapidamente alla fuga: è caccia all’uomo.

La Polizia ha spiegato che un soldato “è stato ferito in modo grave e trasportato in ospedale”, mentre per gli altri si tratta di ferite marginali. Nelle prossime ore si cercheranno di accertare le cause e la dinamica esatta di quanto accaduto.