Auto pirata manda in ospedale i genitori di Stefano e Ilaria Cucchi

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 13 mag. (askanews) - Un'auto pirata ha travolto l'utilitaria dei genitori di Stefano e Iaria Cucchi mandandoli all'ospedale. E la sorella del geometra romano (per la cui morte la Cassazione ha condannato a 12 anni per il reato di omicidio preterintenzionale due carabinieri autori del pestaggio) pubblica su Facebook la foto dell'auto danneggiata con un appello: "Chi ha visto qualcosa si faccia avanti, non è giusto la faccia franca".

"Un grosso veicolo pirata - scrive Ilaria sul suo profilo - questa mattina ha urtato questa'auto (e pubblica la foto ndr) mentre percorreva l'autostrada Roma-Civitavecchia all'altezza Monte Romano, mandandola in testa coda. Sono esplosi tutti i vetri dei finestrini. A bordo vi viaggiavano i miei genitori che sono finiti in ospedale assieme ai due accompagnatori. Sono in corso accertamenti medici ma per fortuna pare che mia madre si sia rotta soltanto una spalla e mio padre un ginocchio. Sto cercando di capire le condizioni dei due accompagnatori che sono stati ricoverati in un ospedale diverso".

"Il conducente del veicolo investitore è scappato. La polizia stradale sta indagando", aggiunge Ilaria Cucchi, concludendo: "Mi appello a chiunque potesse aver visto qualcosa. Si faccia avanti. Non è giusto che la faccia franca."

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli