Auto, Vanini: si riduce calo vendite a giugno in Lombardia, -14%

Lzp

Milano, 22 giu. (askanews) - Nonostante il rallentamento del calo delle immatricolazioni di auto in Lombardia nei primi 15 giorni di giugno (-14,2% rispetto al -51,6% del periodo gennaio-maggio), necessario che il governo prenda "opportuni provvedimenti" per aiutare la ripresa del settore. E' l'appello lanciato da Plinio Vanini, presidente del colosso Autotorino (concessionario di 8 marchi, presente in 5 regioni del Nord con 1,2 mld di ricavi nel 2019), che ricorda che senza interventi le stime di Federauto indicano per il 2020 un calo delle immatricolazioni di 800mila unit (1,9 mln le auto vendute del 2019) e la perdita di un terzo dei posti di lavoro nei concessionari (40mila su 120mila).

"Siamo consapevoli che il percorso verso il ripristino del mercato auto, gi in sofferenza a inizio anno, sar lungo, lento e faticoso, per di pi con il peso di 2 mesi a vendite azzerate. Una sola la certezza: non possiamo pensare di farcela con le sole nostre forze, se non ad un prezzo altissimo", afferma Vanini. Intanto per affrontare la ripresa, il Gruppo Autotorino ha realizzato un nuovo tipo di concessionaria, sempre pi digitale e interconnessa, con servizi dedicati all'emergenza Covid e speciali