Autobus preso a sassate da un giovane migrante: paura a bordo

autobus sassate

Paura a bordo di un autobus carico di studenti sulla strada provinciale che collega Brindisi a San Vito dei Normanni: il mezzo è stato preso a sassate. I massi, da quanto si apprende, sarebbero stati lanciati da un giovane migrante e avrebbero sfondato i finestrini posteriori. L’uomo invitava il conducente a fermarsi per farlo salire nonostante si trovasse al di fuori della fermata. Ma l’autista ha tirato dritto, scatenando l’ira del migrante. I ragazzi a bordo stavano tornado a casa verso l’ora di pranzo.

Autobus preso a sassate

Secondo quanto hanno riferito gli studenti a bordo e il conducente dell’autobus preso a sassate, a colpire il mezzo sarebbe stato un uomo di colore. Quest’ultimo avrebbe fatto cenno (sbracciandosi) all’autista di fermarsi per farlo salire a bordo, nonostante non si trovasse in corrispondenza della fermata. Per questo motivo il conducente, vedendo il migrante dal lato opposto della strada, avrebbe tirato dritto. Improvvisamente all’interno del mezzo si è sentito un forte boato: un sasso aveva colpito e sfondato il finestrino posteriore. Sulla moquette del bus giaceva il grande masso che ha spaventato i ragazzini a bordo. Mentre l’autista allertava le forze dell’ordine, il mezzo si è fermato cercando di capire cosa fosse accaduto.

Episodio recente

Solo pochi giorni prima, in particolare domenica sera, era avvenuto un altro episodio di violenza a bordo di una vettura della linea extraurbana STP. Un gruppo di una decina di extracomunitari, sullo stesso tratto di strada, aveva cercato di salire a bordo senza un necessario titolo di viaggio. Per questo motivo era scoppiata una discussione accesa con il conducente che ha richiesto l’intervento dei carabinieri.