Autocisterna ribaltata sul raccordo autostradale: 2 feriti

·1 minuto per la lettura
Cisterna si ribalta
Cisterna si ribalta

Paura sul raccordo autostradale Avellino-Salerno dove nella mattinata di mercoledì 21 aprile una cisterna carica di ossigeno liquido si è ribaltata: l’incidente ha causato un bilancio di due feriti.

Cisterna carica di ossigeno si ribalta

I fatti si sono verificati intorno alle 7 del mattino nel tratto che va da Serino verso Atripalda al Km. 26,600. Secondo le prime ricostruzioni un’autocisterna a bordo della quale erano presenti due persone si è ribaltata per cause ancora da accertare.

Immediato l’allarme ai Vigili del Fuoco che, giunti sul posto, hanno estratto i due passeggeri dalle lamiere e inziato a mettere in sicurezza il mezzo. L’ossigeno liquido refrigerato, essendo comburente, può infatti provocare o aggravare un incendi. Dato che la cisterna ne conteneva una grande quantità, il materiale avrebbe potuto provocare ustioni o lesioni criogeniche mortali. Le operazioni di rimozione dei detriti e del veicolo prevedranno molto tempo durante il quale entrambe le corsie dell’autostrada saranno chiuse alla circolazione dei veicoli.

Mentre avevano luogo le operazioni dei pompieri, i sanitari del 118 hanno prestato le prime cure e successivamente trasportato in ospedale il conducente e il suo accompagnatore. Attualmente si trovano al Moscati di Avellino e non sarebbero in gravi condizioni.

Soltanto il giorno prima si era verificato un incidente simile in provincia di Imola. Una cisterna carica di acido acetico che stava viaggiando sulla provinciale Correcchio si è ribaltata ed è finita in un canale. Il conducente, che avrebbe perso il controllo del veicolo, non ha avuto alcuna conseguenza.