Autodromo Mugello, R. Toscana elimina tetto giorni in deroga

Xfi

Firenze, 17 giu. (askanews) - Il numero dei giorni di durata massima delle autorizzazioni in deroga, fissati con legge del febbraio scorso in 280, saranno eliminati. Anche il riferimento alle fasce orarie in cui si pu svolgere l'attivit sar abrogato, mentre il monitoraggio acustico sar assicurato con il coinvolgimento dell'Agenzia regionale per la protezione ambientale. quanto prevede la nuova legge sull'autodromo del Mugello approvata dal Consiglio regionale e illustrata dal presidente della commissione Infrastrutture e Ambiente Stefano Baccelli (Pd).

Il testo sostituir la legge approvata dal Consiglio e impugnata dal Governo perch ritenuta in contrasto con alcuni articoli della Costituzione. Il ricorso, notificato alla Regione il 20 marzo, ancora pendente e si riferisce in particolare all'articolo 8 bis ai commi 2, 3 e 4 perch non si prevede il coinvolgimento dei Comuni interessati nel corso del procedimento di autorizzazione delle attivit che si svolgono nell'autodromo; perch si fissa una durata delle attivit fino a duecentottanta giorni continuativi su base annua; perch le deroghe sull'esercizio delle attivit si pongono in contrasto con le disposizioni statali.

La nuova proposta conferma l'importanza strategica regionale e internazionale dell'autodromo e precisa che nel rispetto della normativa statale e regionale di riferimento, il Comune di Scarperia e San Piero e il soggetto gestore dell'autodromo concordano, mediante apposita convenzione, le misure finalizzate ad implementare la sicurezza degli impianti e a garantire le cautele tecniche necessarie per lo svolgimento delle attivit, sentiti i comuni interessati.

Si dispone inoltre che il Comune di Scarperia e San Piero sia comunque tenuto ad implementare un sistema di monitoraggio acustico, assicurando il coinvolgimento dell'Agenzia regionale per la protezione ambientale della Toscana (Arpat). Vengono infine eliminati gli articoli sul numero dei giorni di durata massima delle autorizzazioni in deroga e il riferimento alle fasce orarie nell'ambito delle quali pu svolgersi l'attivit motoristica, rinviando direttamente a quanto disposto dalla normativa statale.