Autogrill, genitori lo abbandonano: "adottato" dal Comune fino a 18 anni

Autogrill, genitori lo abbandonano:
Autogrill, genitori lo abbandonano: "adottato" dal Comune fino a 18 anni. REUTERS/Max Rossi

Una vicenda inquietante, che sembra però aver avuto un finale positivo per la più grande vittima della situazione. Si tratta di un ragazzo minorenne, dell'età di 16 anni, che i genitori hanno abbandonato in un Autogrill. Il tutto è successo a Cessalto, in provincia di Treviso, lungo l'Autostrada A4. Il tratto è quello tra Venezia e Trieste, la direzione quella verso il capoluogo giuliano. E ora sarà il Comune a occuparsi del ragazzo.

GUARDA ANCHE: Ceuta, trasferiti in Marocco centinaia di migranti minorenni non accompagnati

In base a quanto ricostruito dai due sindaci di Cessalto (dove si è appena votato, e quindi è avvenuto un cambio di Giunta), il tutto si è consumato nell'Area di servizio "Calstorta", un Autogrill che serve l'Autostrada A4 nel territorio appartenente proprio al Comune trevigiano. Qui il giovane si trovava in macchina con i genitori. Che, per motivi ancora ignoti, hanno deciso di lasciarlo lì.

LEGGI ANCHE: Carta d'identità, da che età è obbligatoria?

Il sedicenne, in base a quanto è emerso, sarebbe arrivato in Italia dall'Albania da circa un mese e non sarebbe in grado di parlare in italiano. L'abbandono all'Autogrill di Cessalto risale ormai a diverse settimane fa, e da allora nessuno si è presentato per riportare a casa lo sfortunato ragazzo. Che però non è rimasto solo: in questo complicatissimo periodo, infatti, è stato il Comune a farsi carico di lui.

Autogrill, genitori lo abbandonano:
Autogrill, genitori lo abbandonano: "adottato" dal Comune fino a 18 anni. REUTERS/Flavio Lo Scalzo

Immediatamente la nuova Giunta si è riunita per deliberare una concessione da 18 mila euro per permettere al giovane la sopravvivenza e provvedere alle sue necessità primarie. Ora è seguito dai servizi sociali di Cessalto, che lo hanno affidato a una struttura protetta del Veneziano. "Sono ancora molto scosso da quella vicenda, perché non capisco come si possa abbandonare un figlio", ha spiegato al 'Corriere' l'ex sindaco Luciano Franzin. "Eravamo a ridosso delle elezioni, ma ci siamo adoperato immediatamente. Perché la nostra priorità era quella di tutelare il minore non accompagnato", ha aggiunto. Era stata la Polizia Stradale a trovare il giovane in Autogrill, avvisando il Municipio.

GUARDA ANCHE: Autogrill punta sui giovani per la ripartenza

E ora? La Legge parla chiaro: se nessuno si presenterà, il ragazzo resterà a carico del Comune fino a quando non avrà compiuto 18 anni. "In Italia abbiamo un welfare che funziona. Ma l'autostrada, per Comuni come il nostro, è un'arma a doppio taglio", si è invece lamentato sempre con il 'Corriere' il neo sindaco di Cessalto, Emanuele Crosato. Nel territorio comunale, infatti, gli Autogrill presenti sono ben due. "Tristissima la vicenda del ragazzino. Ma vengono abbandonati anche veicoli a cui vengono tolte le targhe, che poi tocca a noi smaltire, e animali di diversa taglia di cui poi ci dobbiamo prendere cura", ha spiegato. E, seppure il ragazzo abbia fatto capire di volersi mettere subito a lavorare per rendersi autonomo quanto prima, attualmente al Comune servono 150 euro al giorno per la sua sussistenza.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli