Autonomia, Boccia (Pd): Sud non accetta oboli da Fontana e Zaia

Mda

Milano, 23 lug. (askanews) - "La Costituzione lo dice chiaramente: lo Stato deve garantire gli stessi livelli essenziali delle prestazioni da nord a sud, senza distinzione di ceto e censo. I tentativi di Fontana e Zaia di ignorare la Costituzione per la propaganda leghista vengono rispediti al mittente". Così Francesco Boccia, deputato e economista PD, oggi a Bisceglie per un'iniziativa insieme a Carlo Sangalli, presidente Confcommercio, e Al Bano.

"Discutiamo in Parlamento delle risorse che servono per colmare il divario Nord-Sud creato in questi anni su opere, infrastrutture, investimenti, parliamo 60 miliardi, e dopo si potrà parlare di attuare l'autonomia differenziata - prosegue la nota - La storia di Dino Abbascià, il legame straordinario tra Milano, Bisceglie e la Puglia intera, i mercati ortofrutticoli e i business nazionali e internazionali dei decenni che abbiamo alle spalle, l'amore per una terra resa fertile ogni giorno dalle braccia di chi l'ha coltivata e amata sono stati il segreto di un uomo che ha lasciato il segno a Milano e in Puglia. Il Mercato Ortifrutticolo a lui dedicato è il simbolo di un sud che ha vinto e si è riscattato. E che non accetta oboli e finta solidarietà".