Autonomia, Boccia: su accordi con Regioni raccontata propaganda

Xfi

Firenze, 15 ott. (askanews) - "Ho trasmesso a Zaia, Fontana e Bonaccini gli atti che ho ereditato dal Governo precedente che raccontano la verità e non la propaganda su quello che si erano dette le amministrazioni locali e il Governo". Lo ha precisato il ministro degli Affari regionali, Francesco Boccia, parlando dei pregressi accordi sull'autonomia differenziata, assieme al presidente della Toscana, Enrico Rossi. Con Veneto, Piemonte e Emilia-Romagna, "non eravamo ad un buon punto come vi è stato raccontato, ma ad un punto. Gli atti li ho trasferiti alle singole Regioni e chiunque può chiedere loro accesso agli atti. Non lo farò io, perché per me è una cosa passata", ha aggiunto Boccia.

"Questo non significa -ha puntualizzato Boccia- che della trattativa col governo precedente noi abbiamo fatto tabula rasa. Il livello di intesa non manca, ce n'è tanta con l'Emilia, perché l'impatto fiscale è ridotto. Ce n'è tanta col Veneto, e anche con la Lombardia se cambiasse posizione sulla scuola. La scuola regionalizzata non è oggetto di negoziato", ha concluso Boccia.