Autonomia, Casellati: se equilibrata porta benessere e sviluppo

Lsa

Roma, 25 lug. (askanews) - Il Presidente del Senato, Elisabetta Casellati, incontrando i rappresentati delle categorie produttive di Trento e Bolzano, durante la sua visita ufficiale nelle due provincie autonome, si è soffermata sul tema dell'autonomia differenziata. Portando l'esempio della Regione Trentino-Alto Adige, a cui sono state riconosciute ampie forme di autonomia, Casellati ha sostenuto che "tutti i soggetti coinvolti devono essere consapevoli della necessità di porsi in una prospettiva di reciproco sostegno e di leale collaborazione. Peraltro, proprio le vostre Province hanno ampiamente dato prova di come sia possibile raccordare al meglio autonomia, integrazione delle risorse e sviluppo a trecentosessanta gradi con l'intero sistema Paese". Casellati ha ricordato le rilevazioni statistiche più recenti che "fanno di Bolzano e di Trento le migliori città italiane in termini di qualità della vita e che collocano entrambe le Province, pur con le loro differenze, tra le più operose e produttive del Paese e di tutto il panorama europeo". Un altro esempio è il tasso di occupazione, che "qui ha raggiunto valori superiori non solo alle medie nazionali e comunitarie ma, in alcuni casi, anche agli stessi obiettivi fissati dall'agenda 'Europa 2020'. Ed è proprio il dato sull'occupazione - conclude Casellati - che, più di ogni altro, dimostra come maggiori spazi di libertà e forme equilibrate di autonomia possano favorire quella flessibilità necessaria per adeguarsi rapidamente ai sempre più complessi mutamenti dello scenario globale".