Autonomia, Di Maio: scriviamo nuovo testo con l'Italia al centro

Psc

Napoli, 29 lug. (askanews) - "Stiamo scrivendo un nuovo testo, con un criterio anche di riparto delle risorse che vede al centro tutta l'Italia". A dirlo, il vicepremier e ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, a Napoli margine di un convegno sul regionalismo differenziato organizzato dall'università Federico II. Il capo politico M5s ha aggiunto: "Credo che l'autonomia - ha spiegato - si debba fare, ma la dobbiamo fare nel momento in cui non andiamo a danneggiare altre regioni" e, per fare questo, "dobbiamo cogliere un'occasione storica che è quella di un'autonomia che ci permetta di fare, insieme, i livelli essenziali di prestazione, il fondo di perequazione e un investimento straordinario sul Sud".

Per il vice presidente del Consiglio, "oggi, per come era progettata questa autonomia, andava a discapito, non solo delle regioni del Sud, ma anche del centro" e ha rivendicato che "siamo stati molto bravi a togliere e a scongiurare, su base regionale, il nodo dei docenti perché - ha spiegato - non ha senso che un bambino che si iscrive a scuola, se si iscrive in una regione ha più docenti o ha docenti pagati di più, se si iscrive in un'altra, ha docenti meno pagati o meno docenti. Non sceglie lui dove nascere. La scuola è una e indivisibile", ha concluso Di Maio.