Autonomia, Errani (art.1): discussione sequestrata

Red/Lsa

Roma, 22 lug. (askanews) - "Il modo in cui si sta facendo la discussione sull'autonomia differenziata è profondamente sbagliato. Manca la trasparenza, è una discussione sequestrata: non conosciamo i documenti, se non una vecchia stesura di bozze di intese del febbraio 2019, e non sono coinvolte né tutte le regioni né tantomeno il Parlamento. È un errore gravissimo." Così il senatore di Articolo Uno, Vasco Errani, in una nota.

"Stiamo parlando di una questione fondamentale che attiene all'assetto istituzionale del Paese e assistiamo ad una discussione senza conoscere nemmeno i termini reali. Così - aggiunge - non è possibile andare avanti. Basta guardare ciò che hanno scritto in questi mesi l'Ufficio parlamentare di bilancio, Corte dei Conti e il Dipartimento per Affari Giuridici e Legislativi di Palazzo Chigi. In quei documenti, in forme diverse, si afferma che se l'autonomia differenziata viene portata avanti senza una legge quadro che fissi i limiti delle legislazioni regionali sulle materie in discussione, senza i LEP e conseguentemente i fabbisogni standard. Senza alcun riferimento e aggancio alla legge 42 del 2009 sul federalismo fiscale - conclude Errani - questo processo non reggerebbe e le conseguenze sarebbero molto serie: dalla tenuta dei conti alla tenuta del sistema istituzionale, così facendo di fatto si metterebbero in discussione diritti fondamentali dei cittadini".