Autonomia, il ministro Calderoli incontra le Province

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 3 nov. (askanews) - "Il ministro Calderoli ci ha confermato di considerare la revisione della legge sulle Province tra le sue priorità e ci ha garantito il suo impegno ad intervenire per restituire dignità istituzionale a questi enti, con la piena legittimazione democratica, l'ampliamento delle funzioni e la garanzia delle risorse necessarie. Ci auguriamo che il Governo riesca a portare a termine questo percorso, che riteniamo essenziale anche per una corretta attuazione dell'autonomia differenziata, valorizzando il ruolo fondamentale degli enti locali come realtà più capillare e prossima ai cittadini". È il commento del Presidente dell'Upi Michele de Pascale al termine dell'incontro avuto con il ministro degli Affari regionali e delle Autonomie, Roberto Calderoli, nell'ambito delle consultazioni che il ministro ha avviato per discutere del percorso di attuazione dell'autonomia differenziata.

"Al ministro abbiamo consegnato un documento con le nostre prime riflessioni sull'autonomia differenziata, sottolineando che le Province non hanno alcun pregiudizio negativo, ma è per noi essenziale che l'attuazione assicuri i valori di solidarietà e unità della Repubblica e, punto per noi fondamentale, che a una rafforzata funzione legislativa delle regioni corrisponda un'altrettanto forte devoluzione di funzioni amministrative a Comuni, Province e Città Metropolitane", ha detto ancora de Pascale.