Autonomia, Lega: Boccia lavora sodo? Solo per affossare riforma

Pol/Vep

Roma, 22 ott. (askanews) - "Boccia lavora sodo? Sì, per affossare la riforma dell'autonomia in barba alle richieste di 3 milioni di lombardi, 2 milioni di veneti e i consiglieri eletti in Emilia Romagna". Così il vicecapogruppo vicario del gruppo Lega alla Camera, Fabrizio Cecchetti, e il vicepresidente della Commissione Autonomia al Pirellone, Alessandro Corbetta, in merito alle dichiarazioni del ministro per gli affari regionali, Francesco Boccia.

"Non accettiamo più prese in giro - continuano Cecchetti e Corbetta -. Conosciamo bene le resistenze che ci sono a Roma sul tema dell'autonomia, tanto che il precedente governo è caduto anche per questo motivo. Il ministro Boccia parla di riaprire tavoli, presentare leggi-quadro e calcolare i livelli essenziali delle prestazioni prima di siglare le intese con le Regioni. Tutto ciò - spiegano Cecchetti e Corbetta - serve solo ad allungare i tempi e mandare il tema dell'autonomia alle calende greche, anzi romane. Boccia dice che vuole fare in fretta? Allora porti immediatamente in Consiglio dei Ministri le bozze di intesa già presentate da Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna mesi fa e dia risposte veloci e concrete ai cittadini di queste regioni che aspettano la riforma da due anni. Tutto il resto - concludono Cecchetti e Corbetta - è prendersi gioco della pazienza della nostra gente, che ormai è finita da un pezzo".