Autonomia, De Luca: bene svolta di Boccia, si riparte da zero

Psc

Napoli, 4 ott. (askanews) - Sull'autonomia differenziata "il ragionamento in qualche modo riparte da zero". E' il pensiero del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, che oggi a Napoli ha incontrato il neo ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Francesco Boccia. "La svolta radicale che propone il ministro Boccia - ha detto il governatore al termine dell'incontro - è che non si ragiona partendo dalla spesa storica, ma da una cornice unitaria. Una delle grandi incognite rimaste irrisolte negli anni passati era: che senso ha fare accordi separati con tre Regioni se la ricaduta è su tutte le Regioni e il sistema delle autonomie?". Una "rivoluzione di metodo" che "ci trova d'accordo", ha specificato De Luca che, nei mesi scorsi, aveva avanzato al precedente governo Conte una proposta di accordo per l'autonomia differenziata anche per la Campania. "Ora ragioniamo sulla cornice quadro. C'è totale accordo sul fatto che - ha concluso il presidente - si parte dalla definizione dei livelli essenziali delle prestazioni, c'è un capovolgimento della posizione rispetto ad alcune richieste estremistiche da parte di alcune Regioni in relazione all'autonomia".