Autonomia, Pd Lombardia: M5s e Iv non la affossino

Pol/Luc

Roma, 4 dic. (askanews) - "Per la prima volta con il lavoro del ministro Boccia siamo riusciti a dare corpo ad un progetto di autonomia differenziata che unisce le Regioni e non divide il Paese, come i nostri avversari volevano fare. Ora vanno bene tutte le discussioni e gli approfondimenti del caso, purché si metta da parte un vecchio centralismo che ha molti limiti e che, peraltro, non appartiene alla cultura del centrosinistra, da sempre favorevole allo sviluppo delle autonomie locali". Lo dichiarano il segretario lombardo del Pd, Vinicio Peluffo, e il capogruppo al Pirellone, Fabio Pizzul, nel giorno in cui si tiene a Roma il vertice di maggioranza sulla legge quadro sull'autonomia proposta dal ministro Francesco Boccia.

"Partiamo dal presupposto che tutti gli italiani devono avere le stesse opportunità e gli stessi livelli di prestazione da parte dell'amministrazione pubblica, ma poi ci sono scelte che vanno prese da chi è più vicino ai problemi e ai cittadini. Gli alleati di governo, soprattutto il M5S e Italia viva, colgano il segnale arrivato da tutte le Regioni e aiutino il percorso intrapreso dal ministro per gli affari regionali, che punta a modernizzare e a rendere più efficiente questo Paese. Sarebbe un peccato che il discorso dell'autonomia fosse ancora una volta affossato dalla propaganda di parte: questa responsabilità lasciamola alla Lega", aggiungono.