Autonomia, Sbrollini (Iv): non si fa a saldi invariati

Pol-Afe

Roma, 5 gen. (askanews) - "Sono sempre stata convinta di due cose: è giusto riconoscere più autonomia ai territori ed è necessario dare più margine di azione ai sindaci. Eppure: che autonomia è se si tagliano i fondi? La materia è complessa e non si risolve né con una battuta né con la propaganda. I criteri di ripartizione del fondo di solidarietà sono stati definiti dalla Conferenza Stato-Città e le autonomie locali sono una partita 'a somma zero'. Che siano stati penalizzati i comuni del vicentino risulta avvilente. Dovremo fare squadra a partire dal lavoro che Anci regionale sta portando avanti. Il problema è infatti molto diffuso anche nelle altre province. L'autonomia è un tema complicato e strategico e forse bisogna concentrarsi di più sulle risorse a disposizione dei Comuni. Senza soldi i sindaci devono ridurre i servizi e in questo modo anche l'autonomia perde di significato". Così in una nota la senatrice di Italia Viva Daniela Sbrollini.