Autonomia, Zaia: Anche Landini dimostra non conoscere progetto

Bnz

Venezia, 17 ott. (askanews) - "Come molti altri critici, anche Landini, con le sue dichiarazioni, dimostra di non conoscere il progetto di autonomia del Veneto, o di esserne mal informato. Occorre ristabilire la verità. Per illustrargli il tutto gli metto a disposizione la nostra delegazione trattante, composta da eminenti giuristi, svincolati dalla politica".

E' l'offerta che il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, fa al Segretario della Cgil in risposta alle dichiarazioni contrarie all'autonomia da lui rilasciate oggi nel corso di una manifestazione pubblica a Bari.

"La verità - prosegue Zaia - non è quella che anche Landini teorizza. L'autonomia non è la secessione dei ricchi, non è la divisione dell'Italia in serie A e serie B, non è la volontà di nessuno di creare problemi al sud. L'Italia è in una situazione storica nella quale è il centralismo che sta facendo danni e, approfondendo le diversità, è sempre più disgregante. L'unità nazionale c'è solo sulla carta, a fronte di una realtà di tutti i giorni che presenta un Paese diviso, con diversità che non sono causate da un'autonomia che ancora non c'è, ma dalla mala gestio del passato, e in certi casi anche del presente, in alcune aree d'Italia".

(Segue)