Autonomia, Zaia-Fontana: profondamente feriti esternazioni Conte

Mpd

Roma, 21 lug. (askanews) - "Ci sentiamo tutti profondamente feriti quando leggiamo le Sue esternazioni, Presidente Conte, soprattutto dopo colloqui diretti durante i quali - ricorderà benissimo - abbiamo più volte sottolineato che non si chiedono più risorse, ma semplicemente la possibilità di spendere in autonomia quelle che ci sono già assegnate". Lo scrivono i presidenti della Regione Lombardia, Fontana, e Veneto, Zaia, in una lettera aperta inviata al premier Conte per chiedere di sbloccare il provvedimento sull'Autonomia.

"E abbiamo spiegato come l'essenza del percorso dell'autonomia preveda che i risparmi prodotti per effetto della virtuosità dell'amministratore debbano restare sul territorio - aggiungono -. Se l'obiettivo non fosse questo, perché dovremmo impegnarci ad essere efficienti? È ipotizzabile che chi è virtuoso finanzi sprechi altrui? Temi che vengono annacquati quotidianamente con scuse assurde e tesi fantasmagoriche per non portare avanti il negoziato".