Autonomia, Zaia: Roma inadempiente, mai fatto controproposta

Bnz

Venezia, 22 ott. (askanews) - "Roma è inadempiente perché non ha mai fatto una controproposta al progetto veneto e ad oggi non ha mai risposto alle istanze dei veneti". Lo ha sottolineato il presidente del Veneto, Luca Zaia mettendo i puntini sulle i del processo di autonomia iniziato dalla regione a due anni esatti dal referendum che vide andare alle urne 2,3 milioni di veneti.

"Oggi immagino sarà una riunione per impostare il lavoro anche se il ministro Boccia è nella condizioni per redigere una controproposta di intesa - ha spiegato Zaia- dico sempre che la migliore idea è una proposta di pre-intesa per vedere se c'è condivisione sul testo per poi andare in Parlamento. Se qualcuno pensa di andare con l'intesa direttamente in Parlamento si va al massacro".

"Non do ultimatum - ha infine concluso - ma valuto le trattative: se sono serie le seguo, se sono una presa in giro o un modo per perdere tempo porteremo in Consiglio regionale materia per materia. E' necessario capire l'intensità e la qualità della trattativa, già da oggi capiremo l'impostazione".