Autopsia ed esame del Dna sul corpo di Massimo Bochicchio

Massimo Bochicchio
Massimo Bochicchio

Questa mattina è stata disposta l’autopsia sul corpo di Massimo Bochicchio. Un esame fondamentale per fare chiarezza, in attesa dei risultati del Dna.

Morte Massimo Bochicchio, disposta autopsia: in attesa dei risultati del Dna

Questa mattina è stata disposta l’autopsia sul corpo di Massimo Bochicchio, morto in un misterioso incidente. Questo esame è indispensabile per capire le cause della morte del broker, conosciuto per aver truffato almeno 34 vip, che lo hanno denunciato, ma anche per riuscire ad avere la certezza sulla sua identità. Il pm Andrea Cusani e il procuratore aggiunto Michele Prestipino hanno chiesto anche l’esame del Dna. Il fratello del broker non ha dato la certezza che il cadavere carbonizzato appartenesse proprio a Bochicchio.

L’importanza dell’esame del Dna

Non c’è alcuna certezza che sull’identità del corpo ritrovato sulla Salaria, in quanto risulta irriconoscibile, anche se la scomparsa del broker, la proprietà della moto e il braccialetto elettronico sono indizi importanti che portano proprio a Massimo Bochicchio. Il test del Dna è fondamentale per avere l’assoluta certezza dell’identità della vittima. In caso di esito positivo verrà rilasciato il certificato di morte che metterà fine al processo a carico del broker accusato di aver truffato numerosi vip, tra cui Marcello Lippi e Antonio Conte, Patrice Evra e Stephan el Shaarawy e Federico Pastorello e Luca Bascherini.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli